♥ d’alloro

il Tempio dei Topi

cuore d'alloro

In genere non gradisco molto gli amari ma questo lo trovo delizioso…  😉

Raccogliete 15 foglie d’alloro, non le più tenere e giovani ma le più grandi ed anziane. Scegliete quelle sane, senza macchie, buchi o tracce di parassiti. Lavatele con cura, asciugatele e mettetele a macerare (per due giorni) in mezzo litro di alcol.

Quindi aggiungiamo mezzo litro di acqua tiepida in cui avremo sciolto 4 etti di zucchero di canna vanigliato. Lo zucchero di canna vanigliato si ottiene lasciando riposare per qualche giorno, in un barattolo, appunto il nostro zucchero favorito con dei baccelli di vaniglia biologica.

Mescoliamo il tutto con cura e poi filtriamolo almeno un paio di volte.

Il liquido verde che otterrete vi conquisterà sicuramente!   😉

View original post

: un test molto divertente per i nostri lettori! 😉

il Tempio dei Topi

…Per caso mi sono imbattuta nella tradizione celtica del Calendario degli Alberi e me ne sono subito innamorata…   😉

Il mio è la spirituale betulla, wow!   🙂

…E voi che pianta siete?

Cliccate sullo schema del calendario (qui sotto) per scoprirlo…   😛

View original post 5.576 altre parole

il Tempio dei Topi

il fascino dei fiori di sambuco

Photo by una finestra di fronte

Nel caos di piante che crescono spontanee all’interno del mio bosco non poteva mancare il sambuco.   🙂

Da aprile a maggio si possono raccogliere i fiori mentre per le bacche dovrò aspettare agosto…

Il sambuco è antico quanto l’uomo, uno dei motivi per cui viene considerato l’albero magico per eccellenza: fin dalla notte dei tempi con il suo legno si realizzava lo zufolo rituale e con le bacche la bevanda sacra dei Druidi. Secondo le leggende contadine, se viene appeso fuori dalle stalle protegge il bestiame, al contrario se viene conservato in cucina o bruciato porta sfortuna.

View original post 368 altre parole

I want some doughnuts now

The New (Cooking) Adventures of Ole' Bill

Doughnuts. I love them.

In high school, I would get a couple doughnuts right before 1st period. Sometimes when I was hanging w/my friends, when I saw doughnuts, I’d run and grab some whilst in mid sentence then go on continuing my thoughts.

Now, I even show up to work early Sundays just to grab a couple of doughnuts. Odd? Maybe.

True story.

If I had a reason why I’m so fat, doughnuts would prob be one of the main reasons.

But fun fact: I’m currently 15-16 pounds lighter than I was in January. Take that HydroxyCut.

I know you prob shouldn’t eat so many, but they just sooo goood.

So, being my usual “DIY-King” self, I HAD to try and make doughnuts.

However, a couple of things: One, I’m not a real fan of havin to use yeast and havin to let it RISE, then sit, then punch it…

View original post 333 altre parole

Where 2 seas meet together

Le onde del Mar Kattegat (Mar Baltico) e quelle dello Skagerrat (Mare del Nord) si incontrano, provenendo da opposte direzioni, senza potersi mescolare a causa della loro diversa densità.

Uno spettacolo della natura davvero raro e suggestivo.

 

Fonte: tuttogreen

Lettera al figlio che non avrò

Lettera al figlio che non avrò“E’ incredibile come l’infanzia e l’adolescenza possano condizionare le decisioni che prendiamo una volta diventati adulti e indipendenti.   […]

Caro figlio, questi traumi, e molti altri, stanno lì, in un angolo silenzioso del mio essere, pronti ad esplodere nei momenti cruciali. Una volta che tu fossi stato in età di capire, ti avrei parlato di quelle terribili sere in cui, con la testa sotto il cuscino per non sentire le prediche di big mother, rimpiangevo di non essere morta in culla.

Probabilmente ti avrebbe fatto male scoprire che tua madre ha avuto, a sua volta, una cattiva madre. E che tu saresti diventato, nel migliore dei casi, uno spiantato.

Continua a leggere

Google: Star Trek è il destino del motore di ricerca…

Da ragazzo, in India, alla fine degli anni Settanta, ho visto Star Trek ed ho cominciato a sognare di avere un computer così, uno che avesse la risposta a tutto perché sapeva ogni cosa“.
Più avanti, laureato in ingegneria informatica a Rorkee, diplomi superiori in ricerca dei dati all’Università di Minnesota Duluth, e alla Cornell di Ithaca, New York, Amit Singhal, oggi il numero uno del team che elabora, applica e costantemente sviluppa gli algoritmi di Google, non ha mai tolto gli occhi dalla meta. Continua a leggere

Havaianas: 50 anni e non sentirli… ;)

“Non si deformano, le loro fascette non si allentano e soprattutto non hanno mai cattivo odore…” Così l’attore Chico Ansyo descrive le Havaianas che, per il loro cinquantesimo compleanno, diventano ancora più buone (il brand si impegna con l’Istituto Brasiliano per la ricerca ecologica a salvaguardia delle zone a rischio e con il Conservation International Brazil protegge i fondali marini e la biodiversità). Provate (per credere) l’edizione limitata 50 anos prodotto in 50mila pezzi a 30 euro.

HoTcircle

The Circle: donne per le donne. Qui Annie Lennox racconta l’importante iniziativa di OXFAM

Vale la pena leggere l’articolo di Concita De Gregorio (su Marie Claire di luglio) per conoscere la storia delle piccole imprenditrici Quichua di Cotacachi, nell’Ecuador del Nord: «In questo scam­polo di mondo, imprenditoria vuol dire seminare un piccolo campo di grano, imparare come fare un cappel­lo battendo un feltro con ferri arroventati, cucire con una vecchia Singer, scoprire in una cucina dotata di for­nelli come fare tortilla e ciambelle da quella polvere di grano che fino all’altro ieri non serviva a nulla, nessu­no la coltivava più, e ora invece guarda…».

Continua a leggere

A volte ritornano… ;)

Eleonora Masu (product marketing manager Panasonic Italia nel settore mobile): “Siamo usciti dal mercato europeo della telefonia mobile nel 2006 ed oggi siamo ritornati (anche se Panasonic è sempre stata forte in Giappone). Siamo di nuovo in Europa perché pensiamo di avere il prodotto giusto che si sposa bene con il sistema operativo Android, ora diffuso anche qui.  Eluga significa Elegant user gateway e Panasonic ha deciso di puntare sia sulla tecnologia sia sul design.

Continua a leggere